Vittorio Veneto -no background_symbol-R.png

Dominic Chamot

PIANO

Il pianista Dominic Chamot è nato a Colonia nel 1995. Pluripremiato e celebrato dal pubblico, la sua vivace e poliedrica attività di solista e camerista ha cessato da tempo di essere un consiglio da addetti ai lavori.

Nonostante la sua giovane età, ha vinto più di due dozzine di premi e riconoscimenti, facendo di lui uno dei pianisti di maggior successo della sua generazione.

Più recentemente, Chamot ha fatto scalpore in tutta Europa con due primi e un secondo premio a concorsi pianistici internazionali in Germania, Italia e Spagna.

Questo è stato seguito dalla sua sostituzione con breve preavviso per Hélène Grimaud nel 2020, che ha spinto la stampa a lodarlo e metterlo sotto i riflettori internazionali. Da allora può essere ascoltato regolarmente sui grandi palcoscenici del mondo.

Ma già da giovane fa carriera da "giovane talento": a soli 12 anni viene accolto nella classe della Prof. Sheila Arnold nel Pre-College Cologne dell'HfMT Cologne, che gli dà decisivi impulsi musicali .

Presto seguirono premi internazionali a Berlino, Zwickau, Enschede, Weimar, Colonia ecc. e concerti in sale come la Filarmonica di Berlino e Colonia o il Musikverein di Vienna.

Tuttavia, Chamot decise inizialmente di sfuggire al trambusto delle prime tournée e concerti per studiare con il famoso pedagogo Claudio Martinez-Mehner a Basilea e perfezionare il suo modo di suonare lì.

Ha completato sia la laurea triennale che quella magistrale (Performance specializzata - Solista) con il massimo dei voti e lode.

Durante questo periodo, si sviluppò la sua reputazione di artista versatile, che lo portò a impegni sempre maggiori in varie aree.

Più di recente, ha suonato più volte alla Filarmonica di Berlino nel 2018, ha vinto alcune delle borse di studio più esclusive della Svizzera ed è stato invitato dalla WDR Symphony Orchestra ad esibirsi come solista nella Filarmonica di Colonia. Dopo questi successi, seguirono ulteriori inviti da parte di orchestre di tutta la Germania. A New York, si è divertito con la sua apparizione alla Steinway Hall nell'ambito del "Classical Bridge Festival".

È molto richiesto anche come camerista e accompagnatore: è stato invitato a prestigiosi festival di musica da camera europei, ha lavorato come accompagnatore per il Teatro di Basilea e vi è stato anche impiegato come musicista-attore per due produzioni.

Dominic Chamot è stato borsista della "Fondazione Jürgen Ponto" e della "Deutsche Stiftung Musikleben" dal 2011 al 2014. Dal 2018 al 2019 ha ricevuto la borsa di studio Migros Kulturprozent. E nel 2020 è stato scelto per la borsa di studio della International Lieven Piano Foundation.

Il pianista e critico musicale Hannes Sonntag lo descrive così: "Dominic Chamot crea quell'esperienza emotiva duratura per la quale alla fine creiamo o ascoltiamo musica!"